small-logo320
small-logo550
Create
Connect
Promote

Login per i soci

Marchio di Ospitalità Italiana

Dopo Expo 2015 continua la promozione del Made in Japan in Italia

Lo scorso 3 marzo i rappresentanti istituzionali e le aziende della prefettura di Fukui insieme alla Camera si sono incontrati a Sabae per condividere i risultati delle iniziative promosse a Milano nel 2015 e per discutere dei possibili sviluppi futuri per rafforzare l’esportazione nel mercato italiano. Circa 20 aziende hanno partecipato per un totale di 40 invitati. Lo scorso autunno infatti tutte queste parteciparono al padiglione Giapponese dell’Expo e ad un evento fuori Expo presso l’affascinante Palazzo Bossi Clerici nel centro di Milano. Svoltosi il 28 ottobre, quest’ultimo era organizzato dalla Camera. 

La Camera è intervenuta presentando  i dati relativi all’evento di Palazzo Bossi Clerici, nato come scambio culturale, turistico e commerciale tra i rappresentanti e produttori di Fukui e gli importatori, giornalisti e istituzioni italiane. I dati del sondaggio raccolti tra i circa 90 invitati che parteciparono all’evento hanno permesso di riflettere sulle aspettative e perplessità degli importatori italiani.

Assolutamente positivo è stato il giudizio degli intervistati sulla qualità dei prodotti di Fukui e di conseguenza elevato l’interesse a iniziare o continuare l’attività di importazione: dei coltelli e degli altri accessori in acciaio ad esempio, ma anche di lacche e ceramiche, di oggetti realizzati con la famosa carta washi, di sake e alghe tipiche come kombu e nori. 

Alcune perplessità sono emerse nella capacità di gestire le attività di esportazione all’estero, derivate probabilmente dal fatto che alcune aziende giapponesi solo di recente si sono aperte al mercato estero. Su questo fronte la Camera ha rinnovato la sua offerta a dare supporto alle aziende che desiderassero rafforzare la propria presenza sul mercato italiano. 

Punto di forza della Camera è infatti poter contare su una capacità di networking in Italia ed in Giappone di lunga durata e su una profonda conoscenza delle tendenze, necessità ed in generale delle culture dei due Paesi. Nel caso di Fukui ad esempio è fondamentale saper comprendere, apprezzare e trasmettere ad un pubblico non giapponese il valore di una terra di profonda devozione essendo la culla dello zen giapponese, dove l’alimentazione vegetariana buddista ha avuto un forte impatto sulla cucina locale, all’insegna della semplicità e della lotta allo spreco. Fukui è anche terra di artigianato dalla profonda eredità artistica.

La Camera ha anche proposto di proseguire nell’attività di promozione dei prodotti di Fukui in Italia con l’apertura di un punto vendita nel centro i Milano per un tempo limitato, ad esempio un mese, secondo la logica del temporary shop. L’analisi delle vendite e le risposte dei clienti consentiranno alle aziende giapponesi coinvolte in questo progetto, di avere, ciascuna per il proprio settore, dati significativi su cui basare le successive strategie di esportazione.

Non secondaria sarà la partecipazione alle fiere di settore di rilevanza internazionale: dal Vinitaly a Verona alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dal Salone degli Stili di Vita di Milano (Homi) al Salone internazionale del Naturale a Bologna (Sana) per fare qualche esempio.

L’esperienza del 2015 ha infatti permesso diverificare che eventi mirati come quello a Palazzo Bossi Clerici  e di grandi dimensioni come una fiera rispondono pienamente alla curiosità e interesse del pubblico italiano, sia che si tratti di semplici visitatori sia si esperti del settore. 

Lo scorso anno la giornata di presentazione della prefettura di Fukui si era caratterizzata per gli incontri B2B con importatori italiani, la degustazione di un buffet raffinato e originale per l’accostamento di cibo giapponese a ingredienti italiani e la conclusiva performance di tamburi taiko svolta dai monaci buddisti.

 

ICCJ Brands

True Italian Taste

Joop banner​​

ICCJ Gala Dinner and Concert

Iscriviti alla nostra mailing list
* Campo obbligatorio
Iscriviti alla nostra mailing list
* Campo obbligatorio