small-logo320
small-logo550
Create
Connect
Promote

Login per i soci

Marchio di Ospitalità Italiana

La programmazione ICCJ per il 2015

L’andamento positivo dell’interscambio Italia-Giappone del 2014 e la riorganizzazione a vari livelli che la nostra Camera ha affrontato negli ultimi anni si sono tradotti in una crescita importante sia strutturale che qualitativa nell’offerta dei servizi erogati, nonché nel consolidamento del modus operandi e conseguentemente dei rapporti con partner commerciali e istituzionali di ambo i Paesi.

La linea strategica che questa Camera intende adottare nel 2015 prevede tre diramazioni principali.

  1. Da un lato proseguire la promozione dei prodotti più promettenti nel panorama del Made in Italy attraverso un consolidamento delle azioni iniziate negli anni scorsi, a partire dal settore del food and beverage: l’olio di oliva con la quarta edizione della Giornata dell’Olio di Oliva Italiano e la terza edizione del JOOP (concorso di oli extra vergini di oliva, nel 2014 120 oli partecipanti e 25 espositori) che prevede la partecipazione di un panel di rinomati giurati internazionali coordinati dal capo panel Marzia Migliorini del laboratorio di analisi chimiche della CCIAA di Firenze; i formaggi, gli aceti ed i prodotti biologici e biodinamici con l’organizzazione della terza edizione di Master of Food in collaborazione con l’associazione Slow Food Italia e l’Università del Gusto di Pollenzo; la birra con l’organizzazione della quarta edizione di Biritalia (oltre 450 partecipanti nel 2014); il vino con l’organizzazione di corsi per sommelier AIS e la presentazione di cantine e di degustazioni di varie regioni italiane nonché con l’organizzazione della seconda edizione di “La Cucina delle Regioni” che dopo il focus sul Veneto dello scorso anno si focalizzerà sugli Abruzzi. Quindi comparti del lusso e della moda italiana, attraverso la promozione del progetto Traceability&Fashion per il quarto anno consecutivo. Il mondo del beauty, attraverso la partecipazione al Far East Pavillion presso la fiera Cosmoprof di Bologna con sei aziende espositrici e una delegazione di 10 buyers. La ristorazione italiana con la promozione dei progetti Adesivo di Qualità Italiana (AQI) e l’assegnazione della targa – Marchio di Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo che quest’anno verrà corredato di una guida cartacea realizzata e promossa da questa Camera in collaborazione con le Camere Italiane in Corea e in Cina per i ristoranti certificati dei tre paesi e con un’inserto di promozione di Expo 2015.
    Con l’obiettivo di implementare la promozione del made in Italy in maniera trasversale e sulla scia dell’ottimo riscontro del 2014, oltre agli appuntamenti annuali sopra illustrati, nel 2015 questa Camera intende arricchire il calendario dei seminari e degli workshop, programmando circa 20 appuntamenti che presentano le eccellenze italiane in vari settori dall’hi-tech al bio-medicale, dal design-architettura al mondo del fashion.
  2. L’assistenza alle PMI. Negli ultimi tre anni la sezione di assistenza alle PMI è cresciuta in maniera esponenziale consolidando il bagaglio di know-how ed il range di servizi offerti. Gli ottimi risultati del 2014 e l’assunzione di una quarta risorsa nella sezione assistenza permettono di prevedere una crescita del 15% nel 2015 arrivando così ad erogare servizi di marketing research, di agendamento incontri BtoB e di organizzazione delegazioni commerciali incoming e outgoing per un totale di 100 aziende. Da segnalare in modo particolare l’attività di supporto per la creazione di scambi commerciali tra operatori italiani e giapponesi in occasione di Expo 2015. A tale fine ICCJ ha nel 2014 inaugurato un Desk nei pressi della Stazione centrale di Milano che fungerà da supporto logistico nel periodo maggio-ottobre ed ha inaugurato dialoghi di collaborazione con partners attivi in vari campi in Lombardia. Un altro settore di azione che vedrà un forte incremento nel 2015 è quello della presenza di ICCJ a fiere e di erogazione servizi accessori, come l’agendamento di incontri ed il follow-up. Gli appuntamenti fieristici ai quali ICCJ presenzierà saranno circa 10.
  3. Continuerà anche nel 2015 l’attività di supporto a enti universitari con la formazione nei confronti di neo-laureati che saranno ospitati presso l’organigramma di ICCJ che presso propri associati favorendone quindi l’assunzione. Oltre alle Universita’ di Venezia (Ca’ Foscari), Milano (Bocconi, Cattolica), Napoli (L’Orientale), Bologna, Roma (La Sapienza) nel 2015 ICCJ allargherà gli accordi anche all’Università di Aosta e di Trieste con cui ha in corso trattative. ICCJ ospita annualmente circa 15 stagisti ed è la sede giapponese di Desk Japan di Ca’ Foscari (primo desk mondiale), ospitando tre candidati annualmente e coadiuvandoli nel lavoro di mediazione tra il Servizio Placement dell’Università e varie potenziali aziende giapponesi.

ICCJ Brands

True Italian Taste

Joop banner​​

ICCJ Gala Dinner and Concert

Iscriviti alla nostra mailing list
* Campo obbligatorio
Iscriviti alla nostra mailing list
* Campo obbligatorio