small-logo320
small-logo550
Create
Connect
Promote

Login per i soci

Marchio di Ospitalità Italiana

Nuove opportunità di business grazie alle missioni commerciali della Camera

Sulla scia degli  eventi promozionali e incontri B2B di successo organizzati durante Expo 2015, la Camera ha deciso di organizzare dei business tour, ovvero missioni nei centri d’eccellenza della ricerca, tecnologia, formazione, settore manifatturiero ed enogastronomico in Italia. Durante l’Expo 2015, la Camera di Commercio italiana ha infatti giocato un ruolo importante come mediatore e promotore, supportando le istituzioni di alcune Prefetture e le aziende Giapponesi interessate a rafforzare la propria offerta nel mercato italiano.

Queste missioni rappresentano nuove opportunità per rafforzare lo scambio di know-how e le collaborazioni tra Italia e Giappone.

I tour sono a disposizione di enti pubblici e società private giapponesi interessate a intraprendere un nuovo business in Italia o rinforzare le attuali partnership con aziende italiane, associazioni e città gemellate. 

I tour coprono vari settori: alimentare, aerospaziale, del turismo, dell’istruzione, manifatturiero, dell’auto e della meccatronica. Inoltre affrontano vari aspetti: le strategie di filiera, il contesto normativo, i sistemi di certificazione, le sinergie tra aziende private e istituzioni pubbliche. Poiché ogni azienda e pubblica istituzione ha specifiche esigenze e tempistiche, la Camera intende proporre soluzioni il più possibile conformi a queste necessità.

Sono molti infatti i punti di eccellenza che rendono possibile il successo del Made in Italy e che possono diventare spunti interessanti per il Giappone. Per esempio i sistemi di certificazione: produttori e istituzioni hanno insieme definito da tempo sistemi di controllo e di tutela come i Consorzi e leggi ad hoc per salvaguardare i prodotti di qualità. Tali strategie si sono rivelate fondamentali, soprattutto in un’epoca di globalizzazione e di concorrenza basata sulla riduzione dei prezzi più che sul reale valore dei beni.

Un altro esempio riguarda le strategie turistiche per la promozione delle bellezze rurali nel mondo. Come il Giappone, anche l’Italia vanta famose città metropolitane ma anche paesi ricchi di tradizioni e piccoli centri d’arte che richiedono un’attività di promozione particolare: capace di attrarre e accogliere i visitatori con servizi adeguati e allo stesso tempo rispettosa dell’ambiente e della tradizione culturale locale. I modelli e le esperienze del turismo in Italia si possono rivelare particolarmente utili per le Prefetture giapponesi e i centri rurali che nel 2020 vedranno l’arrivo di numerosissimi stranieri per i Giochi Olimpici di Tokyo.

La Camera vanta numerosi punti di forza nelle capacità di networking tra Italia e Giappone. Innanzitutto conosce approfonditamente le necessità e le aspettative che caratterizzano le culture dei due Paesi. Inoltre possiede una vasta rete di contatti, fra aziende private e istituzioni pubbliche di Italia e Giappone, che le consentono di centrare gli obiettivi di business auspicati grazie a incontri B2B mirati ed eventi di rilievo.

Le missioni commerciali organizzate nel 2015 durante l’EXPO svoltosi dal 1 maggio al 31 ottobre hanno confermato l’impegno della Camera nel promuovere il commercio e la cultura di Italia e Giappone: sono stati 800 gli incontri B2B tra importatori Italiani, giornalisti e associazioni organizzati durante il “Salone del Giappone”, l’importante evento promozionale della cultura e produzione giapponese; 400 gli incontri B2B con agenzie di viaggio e istituzioni pubbliche nell’ambito dell’iniziativa “Cucina di Miyazaki, Dimora degli Dei”.Per la prima volta il “Sushi Tram”, o ristorante mobile di sushi, ha percorso le vie di Milano offrendo degustazioni di pietanze giapponesi e sake a più di 90 inviati tra giornalisti ed esponenti del settore pubblico.

Questi esempi rappresentano solo alcune delle attività organizzate nel 2015 dalla Camera  per il progetto ‘Mamé’ che, come auspicato, hanno generato interessanti opportunità di business. ‘Mamé’, che in giapponese significa ‘fagiolo’, è un ingrediente base della cucina nipponica ed è stato scelto come simbolo del seme che, germinando, porta nuovi frutti. Allo stesso modo le aziende giapponesi hanno colto l’occasione di gettare le basi per nuove opportunità commerciali con l’Italia.

 

ICCJ Brands

True Italian Taste

Joop banner​​

ICCJ Gala Dinner and Concert

Iscriviti alla nostra mailing list
* Campo obbligatorio
Iscriviti alla nostra mailing list
* Campo obbligatorio