Italia: Nuova categoria di Nulla Osta al lavoro

I lavoratori extra-EU che hanno già lavorato per società italiane all’estero o società facenti parte aziende italiane possono ottenere un nulla osta al lavoro non soggetto alle quote annuali.

L’Articolo 27 del Testo Unico sull’Immigrazione, che elenca le casistiche esenti al sistema delle quote, è stato modificato per includere una nuova categoria di lavoratori. Secondo questa modifica, i lavoratori che soddisfano specifici requisiti posso essere assunti in Italia dalle stesse società o entità per le quali hanno lavorato all’estero, senza dover competere all’interno del sistema delle “quote” previsto dal Decreto Flussi, il quale definisce le quote per i lavoratori stranieri che fanno ingresso nel paese. Questa misura è tesa a semplificare l’ingresso e l’assunzione di forza lavoro straniera che ha già stabilito un contatto lavorativo con società italiane.

Un nuovo sottoparagrafo (i-bis) è pronto per essere introdotto all’interno del paragrafo 1 dell’Articolo 27. Secondo quanto previsto, i lavoratori che sono stati assunti, per un minimo di 12 mesi nell’arco di 48 mesi precedenti la richiesta, da società aventi sede centrale in Italia o da società di cui altre aziende italiane detengono delle partecipazioni, possono essere assunti presso le sedi in Italia delle suddette società o entità.