Sugo di Noci o di Funghi? Due tradizioni a confronto

Da 2017-05-09 11:00:00 A 2017-05-09 13:00:00
Luogo: ICCJ - Event Space
Event Date:

Mar, 09/05/2017 – da 11:00 a 13:00

Venue:
ICCJ – Event Space

In collaborazione con la legazione dell’Accademia Italiana della Cucina di Tokyo, ICCJ è lieta di presentare il terzo seminario del programma di cucina tradizionale italiana, una delle più profonde espressioni della nostra cultura. La preparazione e la degustazione serviranno da spunto per presentare e capire i diversi contesti storici e culturali dei piatti proposti a seconda del loro territorio d’origine. In questa terza lezione verranno messi a confronto altri due sughi italiani, il Sugo di Noci (Veneto) ed il Sugo di Funghi (Toscana) le cui ricette verranno spiegate e mostrate con successiva degustazione.

Qui di seguito le lezioni riservate ai grandi sughi italiani:

28 marzo 2017 – Tagliatelle al Ragù Bolognese (Emilia Romagna) contro Ziti al Ragù Napoletano (Campania)
25 aprile 2017 – Linguine al Pesto Genovese (Liguria) contro Caserecce al Pesto alla Siciliana (Sicilia)
9 Maggio 2017 – Bigoli al Sugo di Noci (Veneto) contro Pappardelle al Sugo Toscano di Funghi (Toscana)

 

DETTAGLI
Data: Martedì, 9 maggio 2017
Quando: Sessione mattutina 11:00 〜 13:00
Sessione serale 18:30 〜 20:30
Dove: Camera di Commercio Italiana in Giappone
Indirizzo: FBR Mita Bldg. 9F, 4-1-27 Mita, Minato-ku, Tokyo 108-0073 MAPPA
Prezzo: ICCJ-ADI Member / AQI : 3000¥
Non-Membri: 5000¥
Lingua: Italiano (con traduzione in giapponese)
Registrati:  LINK Sessione mattutina  LINK Sessione serale

Termine ultimo per registrarsi: Venerdì, 5 maggio ore 18:00
NOTA: Non saranno previsti rimborsi per disdette dopo la data di scadenza. L’intera quota di partecipazione verrà, nel caso, addebitata.
Per maggiori informazioni promo@iccj.or.jp

 

Programma mattutino
11:00 – Registrazione e benvenuto
11:15 – Legazione dell’ Accademia Italiana della Cucina di Tokyo, la storia dei sughi
11:45 – Lezione pratica della ricetta
12:45 – Degustazione

Programma serale
18:30 – Registrazione e benvenuto
18:45 – Legazione dell’ Accademia Italiana della Cucina di Tokyo, la storia dei sughi
19:15 – Lezione pratica della ricetta
20:15 – Degustazione

 

Emanuela Orighi dopo oltre dieci anni di attività accademica nelle delegazioni di Budapest, Tokyo e Bruxelles è oggi il Legato dell’Accademia Italiana della Cucina di Tokyo. Laureata in Economia e Commercio presso l’Università di Parma ha lavorato per diverse aziende multinazionali nel settore tessile in Italia e all’Estero.

Cristina Morini Sumi collabora da molti anni con le principali Istituzioni Italiane in Giappone per la promozione del patrimonio agroalimentare italiano. Grande appassionata di cucina e convivialità, celebra per diletto i principi fondamentali della cultura enogastronomica italiana. Uno dei piu grandi ristoratori di Tokyo, Elio Orsara, definisce quella di Cristina “La piu autentica casa italiana a Tokyo”. Architetto d’Interni, un Master in Industrial & Interior Design al Politecnico di Milano, Ha lavorato per anni nel settore dell’Architettura e Ingegneria Edile in Italia e in Svizzera. Vive a Tokyo dal 2003.

 

 

Accademia Italiana della Cucina
Fondata il 29 luglio 1953 a Milano, da Orio Vergani, con un gruppo di qualificati esponenti della cultura, dell’industria e del giornalismo, l’Accademia Italiana della Cucina, dal 2003 Istituzione Culturale della Repubblica Italiana, ha lo scopo di tutelare le tradizioni della cucina italiana, di cui promuove e favorisce il miglioramento in Italia e all’estero, anche tramite iniziative idonee a diffondere la cucina italiana. È autorevole partner culturale di uffici pubblici, di enti, di associazioni e di istituzioni pubbliche e private, garantendo obiettività di giudizio e neutralità di campo data la sua totale indipendenza da ogni interesse commerciale. L’Accademia persegue i suoi obiettivi attraverso l’attività degli Organi Centrali, delle Delegazioni e Legazioni territoriali che attualmente sono 215 in Italia e 72 all’estero, con più di 7500 associati.